loading...
Partita odierna
PARMA-CESENA 0-0
Sabato 16 dicembre ore 15.00
Prossima partita
CESENA-PALERMO
Giovedì 21 dicembre ore 20.30
FROSINONE-CESENA 3-3

FROSINONE-CESENA 3-3

FROSINONE (3-4-3) Bardi; Brighenti (4' st Soddimo), Russo, Krajnc; M.Ciofani, Maiello, M. Gori (18' st Matarese), Beghetto; Ciano, Dionisi (26' st Citro), D.Ciofani. A disp: Zappino, Vigorito, Terranova, Tarasco, Crivello, Besea, A. Gori, Verde, Volpe. All: Longo.

CESENA (4-4-1-1) Fulignati; Perticone, Esposito, Scognamiglio, Fazzi (37' st Moncini); Kupisz, Schiavone (27' st Donkor), Kone, Dalmonte (29' st Vita); Laribi; Jallow. A disp: Agliardi, Melgrati, Mordini, Cacia, Panico, Maleh, Sbrissa, Setola, Rigione. All: Castori.

ARBITRO Pillitteri di Palermo. Assistenti: Borzomì di Torino e Imperiale di Genova. Quarto ufficiale: Pashuku di Albano Laziale.

RETI: 18' pt Laribi (C), 20' pt Beghetto (F), 31' pt Laribi (C), 35' pt Dionisi (F) su rigore, 32' st Soddimo, 38' st Jallow (C)

AMMONITI: Perticone, Russo.

ESPULSI: Kupisz, Cacìa direttamente dalla panchina

Commento: Quello strappato a Frosinone è il punto della gioia. Cucito sulla maglia di Laribi autore di una doppietta e di Jallow che ha sempre più confidenza con il gol d'autore. Ma è anche il punto del "sarto" Castori da Tolentino che in modo sartoriale sta confezionando l'abito giusto per i bianconeri che oggi sono fuori dalla zona infernale. Il 3-3 è frutto di un'ottima energia dei cesenati e di trame di gioco ben composte fatte da rette semplici dove il pallone riesce a rotolare velocemente verso il limite dell'area di rigore avversaria. La formazione del cavalluccio infatti è stata protagonista in ciociaria anche per la dinamica della precisione per i bolidi diretti a Bardi. Il pareggio è fin troppo stretto ai romagnoli e a renderlo peggiore ed amaro ci ha pensato Pilitteri di Palermo, un arbitro che andava espulso dal VAR per le sue incapacità decisionali. Il rigore dubbio concesso ai padroni di casa, l'espulsione inventata di Kupisz la dicono lunga e gettano malumori nello spogliatoio del cavalluccio che avrebbe meritato ben altro trattamento. Ma come si sa la sudditanza degli arbitri è come la politica italiana, senza morale, l'importante è sgombrare il campo mentre a chi segue lo spettacolo indecoroso non rimane altro che dire guarda che sfigato... Poi l'espulsione diretta dalla panchina di Daniele Cacia ricalca ancor di più di quanto il siciliano in campo di arance piene di vitamine ne abbia mangiate ben poche questo pomeriggio. Se il bomber bianconeri si è scaldato in panchina non tanto per le temperature invernali un buon motivo ci sarà stato, ma non importa se ha preso un rosso, interessa il fatto che l'attaccante salverà il Cesena e oggi lo si è ampiamente capito per l'attaccamento ai compagni e alla maglia. 
Per l'Immacolata arriva il Pescara, il Cesena se scenderà in campo con lo spirito visto nel pomeriggio non avrà bisogno di Santi in paradiso, piuttosto gli abruzzesi per non soccombere in Romagna dovranno rivolgersi alla Madonna di Loreto vista la loro pochezza di gioco in questa prima fase del camponato.


Il Direttore editoriale - Foto LaPress

Cav. Augusto Costantini
Ultim'ora
Cesenalè - Direttore Editoriale Carlo Cav. Costantini
Direttore responsabile Maurizio Vigliani

Via Luciano Lama, 120 (Zona concessionarie) 47552 Cesena (Fc)
Tel. +39 0547/632258
E-mail: editorecostantini@gmail.com
TITANKA! Spa © 2013